Un’alimentazione senza glutine aiuta davvero a perdere peso?

Scritto da Marco Putignano Il Archiviato in Blog

prodotti-senza-glutine-ricerca-scientifica-alimentazione-celiaciLa dieta senza glutine, oltre ad essere un obbligo medico per i celiachi, per molti è un ottimo rimedio per dimagrire, in voga anche fra le star.
Una dieta senza glutine, pur essendo un tipo di alimentazione adatto a persone che soffrono di celiachia, può davvero aiutare a perdere peso?

Nota bene: la celiachia è una malattia auto-immune, causata dall’intolleranza al glutine. Se pensi di soffrire di questo disturbo prendi appuntamento da un dottore, per eseguire i normali controlli.

Come funziona

Il glutine è una proteina presente nel grano, segale e nell’ orzo; iniziare una dieta gluten-free significa eliminare tutti gli alimenti che contengono questi grani.

Nella maggior parte dei casi questo significa niente pane, niente pasta, cereali, biscotti, torte e molto altro ancora.

Molti specialisti sostengono che non ci sia nessuna correlazione fra un’alimentazione senza glutine e la perdita di peso, anche se evitare il glutine significa non assumere carboidrati e zuccheri; per questo motivo eliminare i cibi che contengono questa proteina, potrebbe significare anche perdere peso.

Ma perchè va tanto di moda l’alimentazione gluten-free? Gli esperti del settore spiegano che questo tipo di dieta offre un nuovo modo alle persone di controllare quello che mangiano, ed è quindi ottima per regolamentare calorie e carboidrati.

Attenzione, però, i cibi senza glutine non sono necessariamente dimagranti. Da qualche anno a questa parte, infatti, farmacie e supermercati offrono una grande varietà di alimenti per chi soffre di celiachia, e non tutti sono per forza adatti a perdere peso. Sostituire, ad esempio, snack pieni di zuccheri normali, con snack pieni di zuccheri per celiachi, non significa mangiare meglio.

Mangiare senza glutine

Mangiare interamente senza glutine è molto più complicato di quanto possiate pensare. È infatti facile evitare gli alimenti come pane e pasta, ma il glutine può trovarsi anche nei bastoncini di pesce, nelle salsicce, nella salsa di soya, e in molti altri cibi. Per mangiare senza assumere glutine bisogna, quindi, controllare meticolosamente ogni volta le etichette alimentari di ciò che consumiamo.

Cosa si può mangiare? Carne, pesce, uova, formaggi, latte, verdure, frutta, riso, patate; alcuni di questi sono cibi notoriamente sani. In più, come detto prima, farmacie, store online e grandi supermercati offrono ormai una grande varietà di cibo senza glutine (biscotti, merendine).

Risultati di un’alimentazione gluten-free

dieta-senza-glutineI fan di questa dieta parlano di risultati strabilianti: cosce più sottili, pancia più sgonfia e un notevole aumento di energia. Bisogna ricordare, però, che un’alimentazione gluten-free è un rimedio medico, non una dieta vera e propria, ed è quindi impossibile dire quanto questa incida sulla perdita di peso, anzi, se sia utile davvero per rimanere in forma.  Tagliare delle calorie significa perdere velocemente peso, e evitare cibi pesanti che contengono glutine, ovviamente aiuta a diminuire l’assunzione di calorie, ma non è detto che oltre a questo ci siano altri fattori che incidono sul fisico. 

Punti a favore

Decidere di mangiare senza glutine significa optare per cibi freschi, e pasti bilanciati, che non inducono a sentire la fame.

Punti a sfavore

Evitare il glutine è limitante in molte occasioni, soprattutto quando viaggiamo e andiamo a mangiare fuori.

Tags:

Trackback from your site.