TRAP: una vera e propria terapia delle vene!

Scritto da Marco Putignano Il Archiviato in Blog

a cura della Dott.ssa Roberta Costanzo dei centri Misaky

GambeLa T.R.A.P. (Tridimensional Regenerative Ambulatorial Phlebotherapy), nata da una felice intuizione del prof. Sergio Capurro, è una vera e propria “terapia” delle vene varicose che, contrariamente alle più tradizionali tecniche chirurgiche ed endovascolari (laser, radiofrequenze, scleroterapia, scleromousse ecoguidata), non mira ad eliminare le vene patologiche, ma a rinforzare la loro parete, restringerne il lume, ripristinarne la funzione valvolare e far scomparire alla vista tutti i vasi prima visibili: vene varicose, venule e teleangectasie capillari. Si utilizza sia nella cura che nella prevenzione della malattia venosa.

L’insufficienza venosa
Le vene degli arti inferiori, che si ramificano su tre livelli – profondo, superficiale e perforante – hanno il 2 compito di riportare il sangue dalla periferia al cuore contro la forza di gravità. Per garantirne la risalita, questi vasi sono anatomicamente caratterizzati dalla presenza, al loro interno, di valvole unidirezionali dette “a nido di rondine”, che impediscono il reflusso di sangue verso il basso.Nei casi di predisposizione familiare e/o per alcune abitudini voluttuarie (fumo, alimentazione sbilanciata, scarsa attività fisica, stazione eretta prolungata) la parete venosa si indebolisce e cede alla spinta della colonna ematica allargandosi; in questo modo le valvole, non combaciando più, diventano incontinenti, il sangue tende ad accumularsi a livello degli arti inferiori esercitando una forte pressione sulla parete dei vasi che si dilatano progressivamente diventando tortuosi (VARICI). Questa condizione di ipertensione parietale si distribuisce a livello di tutto il sistema venoso fino a causare, in superficie, anche la dilatazione dei vasi più piccoli (TELEANGECTASIE CAPILLARI).

La tecnica terapeutica
vene varicoseCon la TRAP si inietta in tutti i vasi visibili, a occhio nudo e con un transilluminatore, una soluzione sclerosante a concentrazione non obliterativa e molto ben tollerata che, distribuendosi su tutti e tre i livelli del circolo venoso, stimola la parete dei vasi rinforzandola, diminuendone così il calibro e ripristinando la continenza valvolare. L’efficacia della terapia è dose-dipendente e richiede sempre diverse sedute, mediamente dalle 6 alle 10 per arto. Si inizia dalla regione mediale, nella seduta successiva si inietta la regione posteriore e nella terza seduta quella laterale dell’ arto. Nella quarta seduta si ritorna ad iniettare la regione mediale, e così via fino alla scomparsa alla vista di tutti i vasi visibili. Durante tutta la durata del ciclo terapeutico è consigliabile l’uso di calze elastiche. Si ottiene così un ottimo risultato sia funzionale che estetico, che viene mantenuto a lungo.

Effetti avversi
La fleboterapia rigenerativa tridimensionale è una tecnica sicura, in quanto a tutt’oggi non sono noti importanti eventi avversi o significative complicanze ad essa collegabili. Essendo una terapia iniettiva, nelle zone trattate compaiono spesso ematomi che si risolvono nell’arco di 10-15 giorni. Raramente possono comparire, nelle stesse aree, pigmentazioni cutanee che generalmente scompaiono in poche settimane, spontaneamente o con l’ ausilio di specifiche creme depigmentanti. Nei soggetti predisposti, potrebbe insorgere una flebite del vaso trattato che di solito si risolve facilmente con i giusti accorgimenti. La fleboterapia non deve essere eseguita in gravidanza, durante l’allattamento e nei pazienti allergici al farmaco utilizzato (generalmente salicilato di sodio) o ipersensibili alla lidocaina.

Contatti

Potete chiedere ulteriori informazioni sulla TRAP alla dottoressa C. Roberta Costanzo presso i centri Misaky di Pavia, Lodi e Melegnano.

Il contenuto e le immagini di questa pagina sono tratte dal sito ufficiale della Fleboterapia Rigenerativa Tridimensionale Ambulatoriale di Korpo S.r.l. e con l’autorizzazione del Prof. Sergio Capurro ideatore della metodica.

Tags:

Trackback from your site.