Le macchie della pelle

Scritto da Marco Putignano Il Archiviato in Blog

LentigoLe “lentigo senili”, ovvero le macchie scure della pelle, costituiscono un segno di invecchiamento cutaneo.
Interessano più spesso soggetti di fototipo chiaro che tendono a scottarsi facilmente durante l’esposizione al sole e le zone anatomiche più colpite sono il volto e il dorso delle mani.

L’eziologica, cioè la causa, delle lentigo sarebbe quindi sicuramente da imputare all’esposizione solare; recentemente si è però discusso anche di una possibile correlazione con la presenza di particolato fine nell’aria.

Come riferito dai dermatologi di Humanitas Gavazzeni Bergamo, è stato di recente effettuato uno studio in cui sono stati comparati due gruppi di popolazione femminile cinesi: uno proveniente dalle aree urbane, molto inquinate, e un altro proveniente dalle aree rurali.
Tale studio avrebbe dimostrato una presenza molto più alta di lentigo sul dorso delle mani delle donne abitanti in città rispetto alle abitanti delle aree rurali; pertanto anche l’inquinamento inciderebbe sulla formazione delle macchie cutanee, insieme ad altri fattori estrinseci come la già citata esposizione solare.

Uno dei fattori intrinseci è invece costituito dall’età; è bene comunque escludere la presenza concomitante di lesioni maligne con il controllo regolare da parte di un medico specialista, per poi programmare la terapia migliore per risolvere la lentigo.

Una delle soluzioni è rappresentata dall’utilizzo di cosmetici coprenti.
Se si desidera invece un trattamento definitivo, bisogna rivolgersi al dermatologo: laserterapia, crioterapia, peeling chimico o diatermocoagulazione potrebbero rappresentare la soluzione al problema.

Fonte: www.humanitasalute.it

A cura della dott.ssa Simona Chierico

Tags:

Trackback from your site.